Archivi Blog

Tesla’s best-laid plans will have a challenge in convergence

Driverless cars and ridesharing are poised to bring about the next big tectonic movement that technology provides for the human experience. In much the same way that the mobile phone has transformed the way we live, autonomous vehicles and transportation sharing promise to change the way we move. Read More

via Tesla’s best-laid plans will have a challenge in convergence — TechCrunch

How Twitter helps you teach better

The Buttry Diary

At today’s meeting of the faculty of the Manship School of Mass Communication, I will be discussing why and how faculty should use Twitter.

Dean Jerry Ceppos asked me to discuss the topic following my discussion earlier this month about why editors should be active on Twitter. We agreed that a similar discussion of Twitter’s value in teaching communication students would be helpful.

Both to gather more views than just mine (and to demonstrate Twitter’s usefulness in crowdsourcing), I asked my tweeps:

My tweeps, as usual, were most helpful in their responses:



















My examples lean more toward teaching journalism than the other specialties taught in the Manship School: political communication, advertising and public relations. I think a lot of the advice…

View original post 47 altre parole

Sundar Pichai’s Ascension At Google Could Herald New Platform Unification

DataGravity Wants To Make Your Storage More Intelligent

When Wearable Health Trackers Meet Your Doctor

Dear America, Would You Please Give Edward Snowden His Medal Of Freedom Already?

Partono oggi i lavori per l’Internet Bill of Rights italiano

int

La cittadinanza digitale rappresenta “la nuova grande opportunità di rinnovamento civico del nostro tempo per una società senza frontiere, più aperta, più giusta, più inclusiva”: così Laura Boldrini, durante la conferenza sulla nuova governance di Internet della settimana scorsa. La dichiarazione si riferiva anche all’istituzione della Commissione di studio sulla Rete, voluta proprio dalla presidente della Camera, che inizia oggi i lavori e si occuperà di redigere un Bill of Rights italiana sui diritti e i doveri dei cittadini nell’età digitale.

L’intento è anche quello, ha continuato Boldrini, di creare nuove vie per “ridurre la distanza che oggi fa sentire così lontane le Istituzioni”. A far parte della Commissione sono stati chiamati, oltre ai deputati che si occupano di innovazione tecnologica, studiosi ed esperti del settore, tra cui Stefano Rodotà, che con il recente pamphlet Il mondo nella rete. quali i diritti, quali i vincoli ha indicato la necessità di una…

View original post 175 altre parole

Google prepara EnergySense, un’applicazione per la gestione energetica di casa

Grazie ad un anonimo informatore, Android Police è venuto in possesso delle prime immagini relative ad una nuova applicazione che Google sta ancora sviluppando. L’applicazione si chiama EnergySense e, dal suo nome, si può già intuire cosa possa riservare.

image

Per adesso l’app è ancora prematura, in quanto in via di sviluppo, ed ora permette solamente di visualizzare la temperatura che abbiamo in casa e di poterla regolare grazie ad un termostato “intelligente” compatibile con i servizi Google e con Android. L’interfaccia è estremamente semplice ed intuitiva, in puro stile Google, e l’utente potrà selezionare varie impostazioni predefinite per la temperatura che desidera avere/trovare in casa: Sveglio, Fuori, Casa e Notte. Dato che si è ai primi stadi dello sviluppo di Google EnergySense, l’informatore afferma che vi saranno ulteriori funzioni che saranno implementate nel corso del tempo. Ecco qui di seguito alcuni screenshot dell’applicazione:

Dato il termine EnergySense, possiamo quindi immaginare che Google stia pensando di realizzare un’applicazione per la domotica, capace di controllare tutti (o quasi) gli apparecchi elettrodomestici semplicemente con uno smartphone Android. Naturalmente gli elettrodomestici dovranno essere tutti compatibili con Android, ma ad oggi ve ne sono veramente pochi. Questo però è sicuramente il futuro, in quanto la maggior parte degli elettrodomestici tra qualche anno avrà sicuramente piena compatibilità con i dispositivi mobile, e potrà essere gestita da questi.

image

Google quindi si prepara alla casa del futuro, anche se attualmente lei stessa, stando alle informazioni dell’insider, non sta realizzando anche hardware dedicato, cioè non sta progettando elettrodomestici o dispositivi per la casa (come termostati per regolare la temperatura), almeno per adesso.

Intanto, anche @evleaks ci mostra un assaggio di come si presenterà l’applicazione EnergySense una volta che sarà pubblicata sul Play Store:

Google: próximamente en un termostato cerca de ti [https://t.co/clrJPJhpsd] pic.twitter.com/hCiHpp1G6q

— @evleaks (@evleaksES) 17 Dicembre 2013

Quest’applicazione permetterà quindi di gestire meglio l’energia consumata in casa e quindi aiuterà i consumatori a risparmiare.

Grandi novità per YouTube su Android: UI in stile Google Now, video “pop-up” e nuovo menù “hamburger”

Importante aggiornamento per YouTube già disponibile nel Play Store da alcune ore (download in fondo all’articolo). Prima di tutto troviamo una nuova interfaccia utente profondamente ispirata alle card di Google Now, un nuovo menù spostato sulla sinistra del display riprendendo le ultime modifiche strutturali di Android e non meno importante la funzionalità “pop-up video” che permette di guardare un video mentre magari si sta consultando uno dei feed salvati sul nostro profilo ma comunque solo all’interno dell’app Youtube (non funziona se uscite da youtube)..

                                                                                                                                                                                                                  

Nonostante il changelog non sia ancora disponibile nel Play Store, questi sono i principali cambiamenti di questa nuova versione:

  • Nuovo menù “hamburger”
  • Interfaccia utente basata sulle card, per i feed e le liste di ricerca
  • History, playlists, preferiti e uploads sono stati spostati nella parte superiore del menù per un accesso più facile
  • Nuova icona per la homescreen
  • Possibilità di cercare altre playlist
  • Nuova funzionalità Multi-Finestra
  • Tablet UI migliorata

Molto interessante la nuova funzionalità Multi-Finestra che permette attraverso alcune gestures di spostarsi tra un contenuto e l’altro senza abbandonare la riproduzione di un video, mentre un layout profondamente rivisto in stile Google Now migliora notevolmente la navigazione all’interno del player da parte dell’utente, infine anche la reattività sembra essere migliorata grazie ad una serie di nuove animazioni e alla gestione più rapida di tutta l’app.

Download on:

http://www.androidfilehost.com/?fid=23060877490000782

Epic Games e le strategie di marketing – Infinity blade gratis nei week end

Per uno sviluppatore di app come Epic Games, autore di Infinity Blade, rendere disponibile gratuitamente per un week end un vecchio gioco per iOS consente di ottenere un enorme aumento delle entrate e dei download.

image

Come osservato dal Wall Street Journal, la decisione della Epic Games di ridurre il prezzo di Infinity Blade da 99 centesimi a gratis ha fatto sì che il gioco guadagnasse centinaia di posizioni nelle classifiche su App Store. Questa situazione è evidenziata nel grafico che segue, realizzato da AppData.

image

image

Se l’essere segnalata come una delle app della settimana da parte di Apple certamente non ha fatto male, il temporaneo passaggio di Infinity Blade al modello di app “freemium” (ovvero scaricabile gratutiamente, con possibilità, poi, di acquistare ulteriori contenuti in app) ha permesso ad Epic Games di generare più entrate rispetto a quelle guadagnate quando l’app era in vendita a 99 centesimi di dollaro. Inoltre, come si evince dal grafico che segue, questa strategia ha anche determinato una crescita delle vendite riguardanti il sequel Infinity Blade II, venduto dal medesimo sviluppatore per $7.

image

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: